" Blog ...sconsigliato a persone impressionabili, minorenni e a chiunque teme di allargare i propri orizzonti ! "

lunedì 17 novembre 2008

07-03-2008 Ricordo di una notte in camera

Ricordo di una notte in camera 07/03/2008 12.05

alcuni giorni fa è emerso un altro ricordo in sogno o dormiveglia, l'impatto è stato un po' forte, l'ho poi ripercorso applicando ancore e telecamere, poi ho fatto alcuni disegni

uno



due




tre



Blissenobiarella, 07/03/2008 13.02:
Cat...il feto era in una specie di palloncino con del liquido dentro ed?

sembra si, qualcosa di simile, gli era tutto attorno, si vedeva poi come venuzze di sangue e quando l'ho preso in mano era freddo, "quello" mi aveva detto che era morto ma vidi che respirava e lo presi in mano, sentendo che era freddo, non sporcava come mi sarei aspetata poichè da quanto vedevo l'impresione era quella ma inquel momento lo sentivo parte di me, era come se avesse qualcosa che impedisse che sporcasse, forse quella cosa che vedevo attorno è un qualcosa che gli mettono... mahh, poi quella strana cosa si disolse quando me lo portai al petto tra il seno e l'attacatura del collo per scaldarlo, forse con il calore... non so, si distese allugandosi perdendo la posizione fetale e sembrando molto più grande, poco dopo lo misi sul letto cercando di coprirlo e vestirlo e volevo andare subito al prontosoccorso e chiamavo mia madre... ma... mi hanno bloccata con i loro modi.

Blissenobiarella:
Tempo fa sognai una donna messa a carponi, nuda...Qualcuno le infilava una mano nella vagina e ne estraeva un feto...Io urlavo di fermarsi, che la donna era incinta, di non farle del male, ma un uomo mi abbracciava e impedendomi di muovermi e non potevo fare niente. Il feto era avvolto da una membrana trasparente con dentro del liquido azzurrino viene posato prima su un tavolino di legno e in fine posto in un secchio...Il sogno mi ha profondamente disgusato e sono sata male per giorni...
PTESAN WIN :
Cat
Qualche mese fa ho rivissuto un'esperienza di questo tipo capitatami nel 2004.
Sono cose davvero forti.
Ma e' un bene che vengano a galla.

Blissenobiarella

all'inizio vi era solo uno di loro ..solo poi ne comparve un altro, in stanza non c'era nussun altro mi sembra,

l'involucro era traparente e nessun liquido ese mbrava si stesse sciogleindo come fosse gelatina, il particolare che mi colpisce è che nel tuo caso è stato da prima appoggiato su un tavoino di legno, nel mio ricordo il feto veniva appoggiato sopra al piano di una vecchia lavatrice che avevo nel bagno ...strano questo modo di fare... mahh

come primo impatto son stata male anch'io anche perchè a quell'essere si sovrapponeva l'immagine di una delle mie sorelle, usata anche in altri casi e situazioni che ricordo

poi passo subito ad analizzare la cosa in modo distaccato e tranquillo superando il trauma in breve tempo almeno a livello cosciente e poi osservo cosa emerge nelle ore e giori seguenti prendendolo subito e poi lasciandomelo alle spalle ^_^

PTESAN WIN

sembra sia accaduto una decina di anni fa e forse più pensandoci bene visto che si è svolto nella stanza di casa che occupavo fino a circa il 1991

diciamo che all'inizio arriva come una cosa strana... una cosa impossibile, sotto mentite spoglie e sovrapposizioni ma qualcosa li squarcia di brutto... poi il sentire fisicamente, l'averlo raccolto a me, l'odore ecc
poi inizia ad arrivare piano piano tutto il resto... e si rimane di sasso...
poi rielaboro tutto, scrivo tutto, amplio con ancore e telecamere, mi impunto a voler vedere di più anche se è "forte"
perchè appunto è bene e poi posso lasciarmelo finalmente alle spalle enza più che covi e bruci a livello incoscio
ormai è parte del passato

ed è mia volontà arrivare a ricordare tutto, a no avere più blocchi e alla fine avere consapevolezza di tutta la mia vita

infatti sono tranquilissima anche se quando parlo di certe cose non uso i sorrisi perchè le scrivo in modo serio sono comunque serena

^_^

PTESAN WIN 07/03/2007:
Cat si.
E la tua determinazione si legge e si sente.
E' solo cosi che si riesce davvero a lasciarsi tutto alle spalle.
Non e' che si dimentica, no, anzi...solo quello che si ricorda, una volta che lo si e' affrontato e metabolizzato, lo si ricorda come una cosa che fa parte di noi, della nostra storia...ma piu' lontana.
Non ci tocca piu' come prima.
La possiamo osservare con traquillita'.
Ed andare avanti.

Per me successe mentre scrivevo.
Sto scrivendo tanto.
Ero al mare, da sola, quella volta.
E come tante altre volte loro erano venuti.
Avevo chiaro cosa fosse successo prima.
Le presenze, le luci e poi chi era venuto e cosa era accaduto...fino a quel punto.
Persino in ipnosi, con Corrado, arrivammo fino a quel punto.
E non oltre.
Poi sapevo cosa era successo dopo.
Ma quello che stava nel mezzo non c'era verso di farlo uscire.
Sentivo un profondo disagio ma non c'era verso.

Poi scrivendo...mi sono sorpresa della naturalezza con cui si e' sbloccato il tutto...scrivendo e' stato come tornare la...e vivere quello che stava nel mezzo.
Al momento con tutta l'angoscia e la sofferenza di quel momento.
Ma poi subito dopo con molta piu' calma, serenita'.
Proprio subito dopo.

Avessi la tua dote artistica farei altrettanto.
Ma credo che il tuo disegno sia molto rappresentativo...

grazie per aver condiviso ad entrambe e a una cara amica in pvt ^_^

non importa disegnare bene, l'importante è farlo, come nel scrivere anche disegnando si ricorda ^_^

e dopo quanto letto nelle tue parole PW mi dedico ancora di più a scrivere e disegnare ^_^

*


fonte: http://freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=3098873&p=10&tid=0f5512722a247038dc9a491f643561583e999ea3085b9508a14743d1031c992c

3 commenti:

  1. Ciao,
    sono sempre la persona che ti chiedeva info sugli alieni mantidi. Sai anche io disegno. Ho osservato un po' i tuoi disegni con un certo sgomento. Non perchè siano brutti, anzi, sei bravissima!Il problema è che li trovo molto simili a cose che ho disegnato anch'io!
    Questa creatura con gli occhi così grandi, con questa identica forma, io l'ho disegnata a volte!Ho la passione per fate e folletti e perciò, disegnando creature con occhi grandi e neri o comunque con fattezze "strane", ho sempre pensato di ispirarmi a loro. Però mi capita a volte di disegnare senza sapere cosa e vengono fuori creature particolarmente strane o semplici volti che non termino nemmeno di disegnare perchè non rappresentano ciò che vorrei o che mi servirebbe disegnare in quel momento. Spesso hanno espressioni malvagie. Gli occhi a volte sono identici a quelli che hai diseganto...chissà se hanno un significato!?! Io ho sempre buttato via i fogli o cancellato quei disegni...d'ora in poi credo che farò caso a quel che disegno in questi momenti.
    Anche i tuoi disegni di Horus...mi ricordano creature che a volte ho disegnato senza nemmeno pensare cosa...però più che altro gli occhi in queste immagini che hai postato qui...sono identici a quelli che ho disegnato spesso...anche la forma del viso somiglia...sono impressionata!
    Forse nel mio caso è solo colpa della mia passione per il "piccolo popolo"....

    RispondiElimina
  2. Ciao ^_^
    mi scrivono in tanti/e, scusami se ora non ricordo, molte delle Vostre email sono simili,
    ti faccio alcune domande e fai attenzione alle tue sensazioni e reazioni,
    quando disegni quelle facce ?
    a cosa stai pensando quando lo fai ?
    per quale motivo lasci incompiuti i disegni tralasciando il perchè ?
    che cosa ti ha fatto "buttare via o cancellare" i fogli ?
    ottimo il tuo intento, ci ho lottato anch'io per anni, molte cose le ho bruciate, gettate, altre... sono sparite e non so ancora come sia accaduto, persino dai PC che usavo,
    tutto può essere, solo tu puoi trovare le risposte che siano vere fino in fondo per te, senza alcun dubbio,
    consiglio sempre il TAV e poi di usare le tecniche che Corrado Malanga a messo a disposizione di tutti, ancore, simbad e le ultime contattando lui o i suoi collaboratori, si ha modo di discernere, conoscere, essee più consapevoli e usare l'atto di volontà, l'intento, dissipare i dubbi e vivere una vita completamente diversa, i problemi ci saranno sempre però li si affronta in un modo completamente diverso e sopratutto costruttivo
    ^_^

    RispondiElimina
  3. Ciao,
    belle domande...uhm...risponderò con calma nell'email che ti invierò, anche perchè ho bisogno di riflettere un po' per risponderti e soprattutto rispondrMI. :)

    Grazie mille!
    Ciao :)

    RispondiElimina