" Blog ...sconsigliato a persone impressionabili, minorenni e a chiunque teme di allargare i propri orizzonti ! "

venerdì 28 novembre 2008

Rapiti da insetti giganti




RAPITO DA INSETTI GIGANTI

A seguito di numerosi rapimenti da parte di alieni insettoidi, si è stabilita una classificazione di questi esseri e, naturalmente, di quanto ci hanno saputo dire i rapiti; qualcosa sulla loro psiche, sul loro modo di essere e, probabile, sulla loro origine.
Spesso, si tratta di esseri dall’altezza considerevole: Poco più di 2 metri.
Presentano pelle dura, senza peli, occhi grandi come quelli degli insetti, antenne, poche dita e indossano una tuta d’argento. La cosa incredibile è che non sono per nulla diversi dagli insetti che oggi conosciamo.
Per quando riguardo la loro psiche, abbiamo dei dati molto più interessanti:
1) Contrariamente a loro aspetto esteriore, sembrano essere interessati alla psicologia umana;
infatti, i rapiti affermano che, dopo lo spavento iniziale, hanno avuto piacevoli conversazioni con questi esseri;
2) Secondo il professore di fisica dell’università di Pisa, Corrado Malanga, questi esseri si nutrirebbero delle sensazioni umane (gioia, paura, tristezza, ansia, disperazione), probabilmente, questa è la causa per cui sono interessati alla psiche umane!
C’è dell’altro; sempre secondo Malanga, questi esseri avrebbero escogitato un ingegnoso trucco per sfamarsi: organizzerebbero le famose apparizioni mariane (oltre che alcune guerre, epidemie, battaglie), nutrendosi dell’estasi delle persone nel momento in cui colloquiano con la Madonna o delle loro forti emozioni negli altri casi. Secondo altre teorie, dietro le apparizioni della Vergine ci sarebbero altri esseri alieni, classificati come "Nordici" (alti e biondi), più volte ritenuti di avere qualche collegamento con la religione Cristiana. Non sappiamo su quali basi il Prof. Malanga affermi quanto dice, tuttavia, l’ipotesi è suggestiva e non deve essere scartata.
Arriviamo così all’ultimo punto, ovvero, all’origine di questi esseri. Si sono formulate più ipotesi:

1) C’è chi ritiene che siano normali esseri di altri mondi che potrebbero aver seguito una sviluppo biologico analogo a quello umano; potremmo allora immaginare un mondo popolato da un tipo di fauna che, nell'arco di milioni d'anni, si evolve, cresce, migliora;
fin quando, raggiunta una notevole tecnologia, decide di mettersi a vagare per l’Universo.

2) Alcuni ritengono che siano di questo pianeta. In tal caso, si sarebbero evoluti in un lontano passato ed ora dimorerebbero all'interno del globo terrestre, in cavità artificiali e non. Le prove paleoclimatiche ci dicono che in passato raggi cosmici avrebbero potuto colpire la Terra e ingigantire tutto.

3) Oppure, razze extraterrestri arrivarono per caso sul nostro pianeta e decisero di far evolvere alcune forme di vita indigene terrestri, come le scimmie. Anche gli insetti, quindi, vennero modificati geneticamente e dotati di un intelletto maggiore.

4) Furono portati sulla Terra da razze extraterrestri sconosciute e poi modificati geneticamente.

Queste sono belle ipotesi e, come si può notare, la fantasia trova largo spazio; tuttavia, anche se assurde devono essere comunque prese in esame, perché tutto è possibile.

Articolo completo alla fonte:
http://www.croponline.org/imperoinsetti.htm

altri interventi:
06/03/2006 ninmah62
Questo tuo post forse conferma un sospetto che riguarda le mie luci.
Detto questo desidero raccontarvi un pezzetto della mia esperienza e cioè quella relativa all'insetto che mi stava massacrando un ginocchio ( esiste la registrazione ).
Questo insetto "armeggiava" con il mio ginocchio e mentre gli dimostravo la mia sofferenza mi guardava con aria curiosa, avevo l'impressione che studiasse le mie reazioni.
Non era partecipe del mio dolore, nel senso che, nonostante piangessi, non provava compassione per me, anzi, pareva divertirsi un mondo, sensazione mia eh? Era freddo, impassibile e muoveva la sua testaccia a destra ed a sinistra, mancava il fumetto ( come da giornalino ) con i punti di domanda dentro.
Ma checcavolo proprio di me aveva bisogno per " sperimentare"??
Da quel giorno ho il ginocchio a pezzi,ho intenzione, appena le mie finanze me lo permetteranno, di fare una radiografia, giusto per controllare il danno subito.
La prossima volta li anniento con il raid, vediamo un po' chi ride?
Ciao cat, grazie!!!

16/03/2006 malcor (Corrado Malanga)
quando il possibile è stato considerato non resta che l'impossibile.
la cavalletta è come un lord nglese. ne abbiamo alcuni esmpi a lvello di MAA e sono decsamente interesanti.
La mantide così come più propriamete definita comanda gerarchicamente su tutti compreso il serpente. E' la parte alta della bassa manovalanza che fa il lavoro sporco per le alte gerachie.. questo in parole povere è la sua situazione come ce la descrive lei stessa in ipnosi. :

un altro vecchio disegno che ho fatto un po' di tempo fa:


altri link:
http://www.ufobc.ca/Beyond/prayingmantis.htm (inglese)




http://www.noufors.com/alien_abduction_entities.html (inglese)



http://www.aliendave.com/Article_PrayingMantis.html



www.aliendoodles.com/randomdoodles.htm (inglese)
www.maar.us/alien_species.html (inglese)
www.alienalley.com/jeff1.html ArtworkJeff (inglese)
www.coasttocoastam.com/gen/page2123.html?theme=light (inglese)
www.alienufoart.com/AlienArt1.htm (inglese)

freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=3098873 (Alienati, il forum italiano del sito Sentistoria)

www.ufomachine.org (Ebook gratuito italiano Alien Cicatrix 1 e 2)

un bel insieme di foto di Mantidi, interessante il "terzo occhio" simile a quello che si vede sulle api
pixdaus.com/?sort=tag&tag=mantis

dal blog:
http://percorsidellessere.blogspot.com/2008/11/linsettoide-mantide-cavalletta.html

2 commenti:

  1. Articolo interessantissimo Cat, e soprattutto corroborato da tanti link che lasciano poco spazio alla fantasia, se interpretate nella giusta maniera. Ho la sensazione che le emozioni delle quali si nutrono le mantidi siano gestite mediante l’uso di particolari sonde, oggetti questi che sono stati fotografati od osservati numerose volte. Posso dirti per esperienza diretta che di questi alieni ne esistono di vari colori e dimensioni, da qui si comprende il motivo per cui i testimoni le descrivono in maniera differente.
    Ciao!
    Azrael.

    RispondiElimina
  2. Grazie Az *** ^_^
    anch'io sono giunta alla stessa conclusione, che ve ne possano essere più tipi, due sono quelle che ho finora nei miei ricordi e da quanto recuperato con le tecniche "ancore, telecamere e il simbad" due tipi di insettotidi mantidi/cavallette di diverso colore.

    riporto inoltre una parte di un articolo che riguarda le esperienze di Carla Batista – Lisbona - Portugal
    da: http://www.croponline.org/carlabatista.htm

    L’incontro con la Mantide religiosa gigante – È capitato quando avevo otto anni, all’epoca vivevo in Quinta da Labruya, ad un km da Golena. Quel giorno, stavo facendo la mia passeggiata abituale, quando, all’improvviso, mi sono trovata su un terreno che io evitavo per il semplice fatto che questa zona mi procurava molta paura, pensando che quel luogo era un posto cattivo, negativo. Quando mi sono fermata, a 4 metri di distanza è apparsa silenziosamente venuta dal niente, una grossa mantide religiosa con 60 cm di altezza. Era in piedi su due gambe e tutta verde, mi guardava fissa negli occhi ed io non riuscivo a distogliere lo sguardo… ho sentito qualcosa di strano che mi penetrava nei pensieri ma, nello stesso tempo, sentivo che non voleva farmi del male, si limitava ad osservarmi ed emetteva un fastidioso ronzio che mi disturbava parecchio, poi, dopo qualche minuto, è scomparsa nel nulla senza fare rumore. Questo è capitato tra la primavera e l’estate, epoca in cui i campi prendono un colore giallo a causa della secca.

    RispondiElimina