" Blog ...sconsigliato a persone impressionabili, minorenni e a chiunque teme di allargare i propri orizzonti ! "

venerdì 16 gennaio 2009

simbad evoluto

Citazione
simbad evoluto

malcor 16/01/09

la cosa è interessante. va sottolineato che sto preparando l prssimo lavoro che punterà sulle novita nelle tecniche simbad. per non dilungarmi troppo in questa sede il simbad sembra una simulazione ma è in realtà una creazione della realtà virtuale. in altre parole ciò che si percepisce nel simbad è e diviene reale e modifica anche la realtà esterna, con l'utilizzo del parametro coscenziale.
In Inghilterra in un dipartimemnto univeristario di piscologia (ora chiuso hehehe) facevano esperienze di simbad mulltiplo o melgio duale. Non lo chiamavano simbad ma mettevano due persone ad immaginare lo stesso luogo in cui si scambaivano dati a distanza fittizia ma in realtà erano tutti e due nella stessa stanza. Funzionava. progetto universitario subito chiuso.
In un simbad duale ci sono molte difficoltà e la gente lo esegue con troppa leggerezza senza aver raggiunto lo stato necessario che poi corrisponde ad una serie di parametri che determinano la lateralizzazione del cervello.. ma spiegherò meglio nel prossimo articolo (datemi un apio di mesi )
In linea ipotetica è possibile effettuar eil slimbad multiplo per metter eincontatto più parti della coscenza universale. per ottenere un buon risultato è assolutamente necessario che le coscenze messe in gioco siano allo stesso livelo. Se per esempio un parassitato da lux entra in una convention di gente non parassitata succede un macello.
Prima vanno messi a punto i molti iparametri e poi si può fare. in altre parole prima uno sideve allenare da solo, raggiungere altissimi livelli e poi si pososno mettere assieme due o forse tre persone.. in gruppo ..mmm mi sembra un casino...
malcor

fonte: http://freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=8253514

in giro ultimamente si legge di tutto, persino chi scrive (forse anche in buona fede) di " dare una mano" ai presunti addotti da una parte segnalando chi ha competenza e allo stesso tempo dall'altra poi proponendosi per "iniziare a levare i parassiti"... come ha già fatto. (sig) Crazy Emoticons
La stessa persona poi scrive cose inesatte come fossero verità e fa passare cose esatte come errate ecc.

alla fine ognuno fa le proprie esperienze e c'è sempre qualcuno che per quanto gli si dica di fare attenzione o di "non" fare quella cosa poi alla fine si ottiene il risultato opposto, questo anche per l'uso errato della comunicazione, il "non" nella maggior parte delle volte, anche nel dialogo interno è "invisibile", ad esempio "non cadere" diventa "cadere", poi basta osservare i bambini, quando gli si dice di "non" fare quella cosa...
per evitare quanto sopra sempre più testi di diverse tematiche (conosci te stesso, pnl, autostima, manifestazione, “newage”, introspezione ecc.) si porta alla sostituzione del "non" con l'uso di frasi in positivo che indicano cosa si vuole veramente o il sostituire il "non" ad esempio con "evita/evitare"

ed è attraverso l'esperienza e quindi anche gli errori che una persona ha modo di imparare, comprendere, avere conoscenza e consapevolezza maggiore poichè non sempre è possibie fare proprie le esperienze altrui,

daltro canto però vi sono casi per cui la cautela e l'andare con i piedi di piombo è d'obbligo,

mentre altri sono i casi in cui anche se si sbaglia non lo si vuol vedere per diversi motivi o si arriva giustificare e giustificarsi e adiruttura in certi casi poi si persevera,

è il caso ad esempio di una persona che per gelosia mette in giro certe voci, per gelosia crede che una persona faccia delle cose poichè è quello che lei farebbe solo che non lo ametterebbe mai, perseverando nell'errore e non prendendosi la responasabilità arriva persino a giustificare con diverse scuse e raggiri il suo "operato", arrivando anche a distanza di tempo a far passare quella stessa persona per quello che non-è, continuando a farsi fantasie ed arrivando persino a scrivere/dire in presenza di altri cose presenti solo nella sua testa che nulla hanno a che fare con la persona "mirata" e con la realtà,

o ad esempio di chi preso tra incudine e martello arriva a giustificare i suoi errori con l'aver fatto "Na onta e na ponta..." che in italiano sarebbe quasi come una carezza e una pugnalata... da una parte e dall'altra Crazy Emoticonsinterpellando terze persone anzichè andare direttamente alla fonte, poi si chiedono per quale motivo non si ha più fiducia in loro ^_^

innanzitutto per quanto riguarda la tecnica del "SIMBAD", per esperienza diretta, una delle cose importanti da tenere conto è di evitare di prendere tutto alla lettera, sopratutto all'inizio quanto emerge, si vede, si sente, si esperisce richiede una interpretazione, un andare a fondo, un cercare chiarezza, evitando di prendere tutto alla lettera ^_^

questo richiede a seconda dei casi e/o degli archetipi, delle situazioni che "si vivono" nel "SIMBAD", di tempi più o meno lunghi, di ricerche, confronti, studi ecc.
avendo un certo distacco, una dose giusta di scetticismo e di razionalità, scremando e discriminando, onde evitare di finire con la testa per aria o peggio ancora...

molti , me compresa per via di esperienze dirette e condivise con altre persone (esperienze per la maggior parte delle volte spontanee), per certi periodi sono attirati dall'imparare a conoscere e a cercare di usare consapevolmente e con volontà certe risorse che di solito sono incontrollate e spontanee, come i viaggi astrali o OOBE, spostare oggetti (telecinesi), sapere cose di una persona toccando un oggetto (telemetria se non ricordo male), toccare le persone a distanza, sogni o visioni lucide di preveggenza, telepatia, la visione a distanza ecc.
cercano di saperne di più anche attraverso il SIMBAD però... accade qualcosa per chi lo fa correttamente e cioè si comprende che sono risorse a cui è possibile accedere in modo costruttivo e consapevole e intestardirsi a voler muovere ad esempio una "Psi Wheel" o fare altro è per lo più delle volte solo deleterio e fuorviante,
almeno per me è stato così, focalizzarmi sulle oobe, o le altre "stranezze" che mi accadono per lo più spontaneamente per imparare ad usarle e gestirle a comando mi portava fuori strada e questo l'ho compreso nei vari simbad che ho fatto per approfondire la cosa per comprendere di più queste particolarità di me hanno perso sempre più interesse, non mi interessava più poichè c'era prima molto altro da imparare e comprendere,
Cat Emoticons

in ogni caso ognuno ha modo di fare la propria esperienza,
è sbagliando che il più delle volte si impara, esperendo che si va avanti, a volte anche facendo cavolate, poiché per certe cose finché non si prova di persona per quanto qualcuno ci abbia messo in guardia o ci abbia messo al corrente siamo portati ad esperire in prima persona e di conseguenza ci prendiamo le nostre responsabilità.

Ho fatto simbad in cui attraverso una serie di situazioni entravo in contatto con le parti di un altra persona, questo per cercare di aiutarla, allora compresi che ognuno si aiuta da sè,
"Aiutati che Dio ti aiuta" potrebbe essere una frase pertinente qualora la parola Dio venga presa per quello che è, lasciano perdere religioni, convinzioni e credi limitanti, un "etichetta" di un qualche cosa che non può essere etichettato entro i limiti di una nostra mappa mentale poiché tale mappa è solo una piccola rappresentazione di ciò che è realmente il territorio,

una volta comprese tutte le cose inerenti a tale esperienza la si evita o la si esperisce per andare avanti e acquisire nuovi dati, dati che andranno sempre analizzati, interpretati, confrontati ecc.

il simbad una volta che si sono fatti certi passaggi, sopratutto per chi è addotto liberandosi dei parassiti e la Maa (memoria aliena attiva) e interferenze "militari", si evolve, si evolve di volta in volta, a volte in modo marcato altre in modo più impercettibile, si acquisisce sempre più consapevolezza e conoscenza, esperienza, fino a quando le pareti spariscono, si è in "LGO" (Lettura Griglia Olografica vedi Corrado Malanga),

andando avanti nel sperimentare e conoscere tale "strumento", il simbad, che per alcuni servirebbe solo per liberarsi dalle abductions perchè replicano che per tale motivo è stato creato... ponendovi dei limiti quando per le peculiarità e le potenzialità che continuamente si intravedono per quanto mi riguarda è illimitatamente ampliabile, ho avuto modo di fare delle esperienze interessanti e diverse,

ovvio che come tutte le cose il troppo storpia, l’eccesso va evitato, procedendo con i piedi di piombo evitando giudizi e soprattutto pregiudizi in merito, soprattutto da parte di chi ha pochi dati o poca esperienza in merito, questo è il mio pensiero ora basato su quanto visto e conosciuto sino ad ora e su quanto leggo in certi interventi in giro ^_^

questa è una di quelle, ne avevo accennato nel forum di Energie Sottili di Roberto Zamperini, un Amico una sera mi informò dell'incidente occorso a una sua cara amica, sciando era caduta sbattendo fortemente la testa contro un palo della recinzione ed era in coma da diversi giorni, con questo amico ho fatto diversi tipi di sperimentazioni e gli risposi che non davo alcuna garanzia come sempre, gli chiesi di mandarmi una foto della ragazza e che ci avrei meditato valutando, passarono alcuni giorni finché feci un simbad, chiesi alle mie parti se era possibile fare quel tipo di esperienza, se potevo collegarmi con le parti di quella ragazza, la risposta fu positiva, dopo una serie di situazioni nel mio simbad eravamo le parti di due persone, dialogai per lo più con la sua anima, gli spiegai il discorso del tempo, delle implicazioni, delle possibili conseguenze, mi fu risposto che si sarebbe svegliata presto, in quel momento mi sorse un dubbio e cioè se avrebbe avuto lesioni al cervello tali da precludergli una vita normale, la risposta fu istantanea e negativa, si sarebbe svegliata come se si fosse addormentata il giorno prima, informai l'amico di quanto raccomandandomi di prendere la cosa con le pinze poiché non sono certa di nulla fino a quando poi ne ho riscontro, una settimana dopo mi telefonò mettendomi al corrente del risveglio dal coma della sua amica e che era come prima, aveva riconosciuto tutti ed aveva fame,
forse è stata solo una serie di coincidenze, non lo so,

quando iniziai a comprendere quanto mi accadeva volevo aiutare anche i miei famigliari, compresi allora che prima aiutavo me stessa e poi avrei potuto aiutare gli altri, oggi continuo ad aiutare me stessa, è sano egoismo ^_^, l'ego va integrato come qualsiasi altra nostra parte!
allo stesso tempo le cose avvengono da sole, le persone che mi circondano, famigliari, parenti e/o amici, sanno che mi interesso di certe tematiche e che hanno vissuto delle "esperienze strane" in mia presenza, ora sanno che possono parlare di certe cose con me... il resto spetta a loro,
per cui diffidate di chi vi dice che vi può "liberare" dal parassita, i motivi per farlo sono molti e tutti importanti, conoscere vi permette di essere consapevoli e di no ricadere nello stesso errore,

nel condividere le mie esperienze in certo modo ora ho modo di aiutare molte più persone di quanto avrei mai potuto aiutare anni fa, o almeno nel mio piccolo lo spero e senza tante pretese poiché anch'io potrei sbagliarmi in qualcosa ^_^

andando avanti nei simbad ho vissuto diverse situazioni che poi evolvevano in altre, alcune mi hanno portata a cercare in quello che molti chiamano il sé bambino, il bambino interiore, il bambino del passato ecc. nell'integrazione delle parti, dei diversi sé, quindi alla scoperta di tecniche come ad esempio l'Analisi Transazionale, il "gioco delle sedie" in cui più parti vengono fatte emergere, l'“enneagramma”, ecc.

ritrovando in seguito molto chiarificatore l'articolo pdf di Malanga:
HILLMAN E LA PSICOSOMATICA DELL'ADDOTTO:
UN AMPLIAMENTO DELLA PROGRAMMAZIONE NEURO-LINGUISTICA
Corrado Malanga 5 settembre 2007


alcuni trovano assurdo leggere/sentire di simbad in cui l'osservatore vede due menti, il corpo, ecc. dando una propria interpretazione su quali basi non si sa, poi andando a vedere in giro le cose si fanno un po' più chiare ^_^

personalmente fatico a comprendere come persone che non hanno mai fatto un simbad o ne hano fatto qualcuno, non si sa come, denigrino e/o storpino e/o facciano considerazioni in merito,

quando ho iniziato a fare il simbad il mio punto di vista come osservatore era identificato nel corpo, osservavo il corpo, la mente, lo spirito e l' anima, come scritto poi in diversi interventi in passato accadeva che, grazie anche alla continua pratica con le "ancore" e "telecamere", facessi il simbad in terza persona vedendo tutte e quattro le mie parti, andando a cercare la comprensione di ciò mi si aprì ulteriormente la visuale su moltissime cose,

in alcuni simbad ci sono state situazioni violente o particolarmente crude, ricordo che un giorno chiesi per quale motivo mi sentivo sempre con la gola aperta, mi ritrovai catapultata in un ambiente completamente diverso, sembrava una radura e mi vidi come un uomo vestito di pelliccia, assieme ad altri armati di bastoni e lance di legno, davanti a me si ergeva un enorme orso bruno che con una zampata mi aprì il collo, sentivo tutto in prima persona, lo stavo rivivendo in quel momento, consapevolmente,
da quel giorno quel fastidio è sparito.

per quanto riguarda gli addotti, nei primi simbad l'ego viene gonfiato, caricato, Crazy Emoticons
spesso questo dall'esterno viene male interpretato poiché ci si esprime letteralmente attraverso gli archetipi, traspare nitidamente odio, violenza, paura e "immagini" come "spade di luce", asce giganti, sfere di fuoco o frasi del tipo "falli a pezzi" ecc, quindi non compreso, una volta che l'addotto si è liberato inizia il lavoro su di sé, o almeno così potrebbe essere,

anche se poi da alcuni fatti recenti certe volte nella realtà potrebbe benissimo essere che qualche personaggio responsabile delle abductions finisce realmente arrostito e disintegrato come accaduto, in un paio di tentativi di abductions ad una addotta, alla parte di un cuscino e di una sedia di plastica,

in conclusione, scritto al volo ^_^,

è bene iniziare rispettando la procedura di base, evitare il giudizio, trascrivere tutto così come è,
con il tempo si avrà modo di interpretare in modo sempre più vicino alla realtà quanto si esperisce nei simbad, di avere un quadro sempre più chiaro e più completo, attraverso analisi, confronto ecc.,

consiglio di leggere molto e di informarsi per bene, per chi pensa di essere interessato dal fenomeno abductions mi sento di consigliare per esperienza diretta di compilare il TAV (Test Autovalutativo) e di contattare Corrado Malanga (vedi link ---> ufomachine.org) o persone da lui segnalate onde evitare di trovarsi nei guai con la mente incasinata più di prima per qualche persona in vena di protagonismo, del proprio ego o peggio per altri interessi… che per i propri giudizi soggettivi, i propri credo, convinzioni o altro potrebbero portarvi fuori strada.
Fate attenzione.

Le risposte sono dentro ognuno di noi. Crazy Emoticons

^_^

2 commenti:

  1. come si fa ilsimbad? mi dai dei riferimen ti x favore?
    Silvia

    RispondiElimina
  2. Ciao Silvia
    a questi link trovi due versioni, importante è fare tutti i passaggi e sopratutto il controllo dello specchio

    l'originale:
    La tecnica del "simbad"
    METODO PRATICO DI IMPIEGO DEL METODO SIMBAD: ISTRUZIONI PER L’USO
    http://percorsidellessere.blogspot.com/2008/11/la-tecnica-del-simbad.html


    Introspezione Ambientale: Metodo pratico di applicazione del Simbad
    http://www.baab.it/leggeuniversale/index.php?mod=read&id=1230508696

    ^_^

    RispondiElimina