" Blog ...sconsigliato a persone impressionabili, minorenni e a chiunque teme di allargare i propri orizzonti ! "

lunedì 29 giugno 2009

Che cosa è la kundalini e sitomi psico-fisici

"visto come si tende a storpiare e stravolgere la verità come al solito ^_^
(sopratutto passando da certi post/interventi in certi forum a certe riviste :D
come accaduto per altri argomenti e post in cui ho dovuto fare la stessa cosa in passato)
oggi 02-02-11 aggiungo, per quanto fosse evidente, che in questo post sono state riportate citazioni di pagine web, le fonti sono riportate alla fine di ogni parte fin dall'inizio ^_^"

Cosa significa "Kundalini"?
realizzazione del sè

La Kundalini è l'energia della consapevolezza.
Yogicamente è spiegato che questa energia giace dormiente in ognuno di noi finché, attraverso lo Yoga, la meditazione o altre discipline spirituali, si comincia a risvegliarla. Una volta che questa energia è risvegliata, noi vediamo la realtà con più chiarezza, viviamo con più consapevolezza il presente e siamo spiritualmente connessi. In poche parole, risvegliare la nostra "kundalini" significa risvegliare la nostra più profonda consapevolezza.

fonte: http://centroyogasatnam.blogspot.com/2009/04/cosa-e-il-kundalini-yoga.html

Con Kundalini si intende un'energia che risiede nel corpo umano a livello sottile, manifestazione dell'energia universale meglio nota come shakti. In particolare Kundalini corrisponderebbe alla "forza generativa" in contrapposizione alle altre due forme di energia tradizionali cioè prana (o energia vitale) e fohat (o energia di movimento).

Kundalini, allo stato latente, risiede alla base della colonna vertebrale sopra un plesso che si fa corrispondere al più basso dei chakra, detto in genere mulādhāra, ed in particolare nell'osso sacro. Essa è tradizionalmente rappresentata da un serpente addormentato, avvolto intorno alla base della spina dorsale in tre giri e mezzo. Il suo nome deriva dalla parola kundala, che significa avvolto, arrotolato, spiraliforme.

Fin dall'antichità, il serpente è stato considerato simbolo di trasformazione, grazie alla sua capacità di mutare la pelle ed è stato associato al benessere fisico, spirituale e all'illuminazione. Anche il Bastone di Asclepio o Caduceo di Ermete, simbolo della moderna medicina, ci presenta un serpente che si avvolge attorno ad un bastone.

Kundalini è luce, è come l'intenso bagliore di una giovane e possente folgore, è suono, è Mantra, il suo dolce sussurro è simile al confuso ronzio di sciami di api in amore, essa produce melodiosa poesia.

Secondo gli yogin, tale energia va risvegliata e dinamizzata attraverso la sadhana (pratica della disciplina) e spinta entro la direttrice centrale, detta Susumna o Shusumna, nella fisiologia sottile delle tre principali nadi del corpo umano, così da risalire i chakra superiori fino alla sommità del cranio.

Lungo il suo percorso, Kundalini attraversa i chakra risvegliandoli e purificandoli. Giunta al settimo chakra, detto Sahashrara o anche "loto dai mille (petali)", essa completa il suo risveglio, portando l'individuo nello stato che viene comunemente definito realizzazione del sé o risveglio secondo la tradizione indiana. L'innalzarsi di questa energia permetterebbe di sperimentare, in piena consapevolezza, nuovi stati di coscienza e sarebbe solitamente accompagnato da una serie di fenomeni particolari che possono essere di tipo fisico, sensoriale, percettivo.

L'effettiva manifestazione del risveglio della Kundalini è la percezione di aria, di un leggero soffio, di un leggero vento, di una brezza fresca sulla sommità della testa e sui palmi delle mani.
fonte: http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20090217115214AAs2VBN

Si dice che quando il serpente (la Kundalini) si alza si divide in due. Il serpente si trova alla base della colonna vertebrale, la quale permette che l'informazione elettromagnetica, dai sistemi nervosi, venga trasmessa all'intero corpo. Quindi la spina dorsale e questa energia sono interessate a questa particolare via. La via che partendo dalla base della spina dorsale va fino alla parte anteriore di ciò che è chiamato il luogo silenzioso, nella corteccia cerebrale, è definita il “viaggio”. E' il viaggio dell'illuminazione, che avviene quando il serpente si sveglia e comincia a dividersi e a danzare attorno alla spina dorsale. E' una potente energia che sale e scende lungo la colonna vertebrale, ionizzando il fluido vertebrale e cambiandone la struttura molecolare. E quando questo serpente, danzando, sale lungo la spina dorsale, cambia lo schema di base del DNA dell'intero corpo. Ma c'è di più: alla fine del suo viaggio l'energia del serpente arriva fin dentro il cervello medio.

Quando l'energia del serpente o del drago, la Kundalini, sale lungo la colonna vertebrale, ionizza con energia polarizzata l'intero fluido che scorre in su e in giù lungo la spina dorsale. Quando essa arriva alla formazione reticolare, apre tutti gli interruttori. Che cosa significa? Significa che tutte le porte verso il subconscio vengono spalancate: è la marcia dell'energia Kundalinj. Quando arriva al cervello medio trova un essere chiamato Talamo. Anticamente esso era chiamato il "guardiano della porta", secondo i miti e la tradizione tutti pensano che il guardiano della porta sia San Pietro, ma non è così. E' San Talamo.

L'energia Kundalini attiva ed apre questa porta, e il talamo è un punto critico nel cervello medio perché è anche il protettore della ghiandola pineale. Il talamo è il punto in cui tutte le linee principali che provengono dalle terminazioni nervose si incontrano con tutte le fibre che provengono dalla formazione reticolare; è il punto in cui vengono azionati gli scambi. Quando la Kundalini apre questa energia, tutto ciò che vi era rimasto nascosto in forma di subconscio fluisce liberamente verso un punto specifico del cervello chiamato lobo frontale. Perché questo è così importante? Perché Kundalini, aprendo gli interruttori e le porte e permettendo all'antica conoscenza di emergere, permette al subconscio di accedere pienamente alla nostra mente consapevole.

La Kundalini può essere definita un tributo alla completa illuminazione. Completa illuminazione significa riuscire a vedere oltre il velo per conoscere ciò che non è mai stato conosciuto e riuscire a sperimentare in un momento tutto quello che c'è. In un lampo di luce abbagliante possiamo vedere immediatamente tutte le vite che abbiamo vissuto e tutte le vite che vivremo. L'energia Kundalini, la forza del drago, come è detta nel Vicino Oriente, è stata racchiusa in un codice. E' stata posta li come forza propellente per raggiungere l'illuminazione.

La consapevolezza del cervello umano oscilla come un pendolo. Deve farlo per sognare. C'è un momento magico nell'oscillazione del pendolo, un momento che persino la scienza ora riconosce. C'è un momento in cui esso si ferma, il tempo si collassa.

fonte: http://spazioinwind.libero.it/risvegliodiadamo/kundalini.htm



link interessanti sui sintomi psico-fisici della salita della kundalini in cui ho riscontrato moltissime cose, alcune descrivono alcuni aspetti vissuti in questo periodo altre no, mi sembrano fuorvianti :

http://www.olotropica.it/Risveglio%20di%20Kundalini.htm

Obiettivo di Anima è di condurre al SE , all'esperienza di Dio , l'incontro con il SE' è un incontro solitario , e può attuarsi solo quando ogni proiezione dal mondo esterno è riconosciuta e ritirata ( il mondo che conosciamo è una proiezione , le proiezioni riconosciute fanno crollare il mondo ) per poter continuare a vivere e ad investire sul mondo occorre allora aver esperito che è " l'amor che move il sole e l'altre stelle". Dante Alighieri ...

Se durante il processo evolutivo di individuazione avviene un incesto ( agito fisicamente o attivo psichicamente ) al livello evolutivo in cui avviene, il processo si blocca, in altre parole per sperimentare la pienezza devo sperimentare la mancanza , in terra si comprende per opposti. e non vi sono scorciatoie. se l'incesto ultimo si attua , avviene una identificazione con Dio l'UNO , dunque una identificazione che sprofonda l'uomo nella paranoia .
Insomma scoprire il proprio reale intento è la strada, per questo il Kristo disse : Cercate la Verità, ( su voi stessi) la verità vi renderà Liberi.

http://www.olotropica.it/Raccontarsi.htm



La kundalini in ogni caso funge da vero e proprio risveglio pseudo-patologico che se mal interpretato o diagnosticato potrebbe essere confuso con una patologia da psicosi, psicosi depressiva o borderline.
I sintomi della Kundalini sono di ordine fisio-patologico o psicotico e non si scarta l'ipotesi di vero somiglianze con la schizofrenia.
Tuttavia, cercare di sopprimere il sorgere di questa crisi, potrebbe essere rischioso e potrebbe portare il paziente addirittura alla morte (Grof and Grof The Stormy search for the Self New York Perigee Books, ISBN).
http://www.riflessioni.it/enciclopedia/kundalini-sindrome.htm


Il corpo è scosso da spasmi muscolari: sensazioni indescrivibili e dolori acuti lo percorrono risalendo dai piedi alle gambe e lungo la schiena fino al collo. Il cranio gli sembra sul punto di esplodere e dentro la testa avverte strani ruggiti e acuti fischi. Le mani gli bruciano e il corpo gli si lacera internamente. Poi all'improvviso scoppia in una risata ed è sopraffatto dalla beatitudine.
Un episodio psicotico? No, questa è una trasformazione psicofisiologica, un processo di “rinascita” tanto naturale quanto lo è una nascita fisica. Sembra patologico solo perché i sintomi non sono compresi in rapporto all'esito: un essere umano psichicamente trasformato. Se portato a compimento, questo processo può concludersi con un profondo equilibrio psicologico, una forza interiore e una maturità emozionale. Tuttavia le sue fasi iniziali spesso presentano la violenza, lo smarrimento e il disequilibrio che sono comuni alla nascita di una vita umana extra-uterina.
Per migliaia di anni ci sono state solo delle allusioni, spesso velate, a questo processo di trasformazione. I primi accenni si trovano nelle più antiche scritture dell'India, i Veda. Questa conoscenza arcaica gettò le basi agli insegnamenti esoterici posteriori, esposti nelle Upanishad, negli Agama, nel Tantra, nella Samhita, e in particolare nei molti testi che appartengono alla tradizione dello Hatha Yoga. Ma la conoscenza di questo processo di “rinascita” non rimase confinato solo all'India. Esso era parte integrante degli insegnamenti esoterici ...
continua: http://www.urraonline.com/libri/88-7303-489-6/parte/introduzione

un altro link: http://ermeneia.org/index.php?page_id=23

4 commenti:

  1. Conoscevo la Kundalini, ma qui ne dai un'ottima ed esauriente spiegazione ;)
    Un caro saluto!

    RispondiElimina
  2. Grazie per la spiegazione,perche' queste informazioni non vengono divulgate alle persone?
    Le persone disponibili a sperimentare l'energia Kundalini potrebbero stare meglio attivandola e forse potrebbero fare a meno di tanti medicinali inutili. SAREBBE MERAVIGLIOSO POTER ESSERE NOI IL MAESTRO DI NOI STESSI

    RispondiElimina
  3. Buongiorno, scrivo a nome di mia moglie che una settimana fà a fatto un intensivo di illuminazione di 7 giorni è a vissuto delle cose incredibili. Dice di avere capito chi è realmente. Di aver trovato la verità. E soprattutto dice di aver sentito un caldo intenso ma molto intenso salire lungo la spina dorsale e arrivare fino in cima e un grande istinto sessuale. Mi ha riferito che pensava di essere pazza. Una grande pace e armonia. Da quando è tornata a casa mi dice che sente li dove c'è la fontanella un forte mal di testa e si sente strana. A avuto anche eruzioni cutanee e pensare che non ha mai sofferto di acne. Il suo stile di vita è cambiato e anche quello della nostra famiglia e continua a ripetermi che noi siamo molto di più di quello che crediamo. Ho cercato in internet quello che mi ha descritto e a questo punto penso proprio che abbia sentito questa energia Kundalini pur non sapendo cos'era e come riconoscerla dalla descrizione che mi ha fatto penso sia proprio questa. Inoltre dice di sapere chi è realmente.
    Non capisco però il perchè di questo mal di testa continuo. Qualcuno sa dirmi cosa posso fare ?. Grazie.

    RispondiElimina
  4. Ciao
    da quanto scrivi, per il poco che so e per esperienze dirette, sembra vi sia uno squilibrio, ti suggerisco di contattare Luciano Scognamiglio o scrivere nel suo forum per avere altri punti di vista e informazioni:

    http://conoscitestesso.selfip.net/forum/index.php

    puoi scrivermi in privato ad un indirizzo email che trovi sotto alla mia immagine

    RispondiElimina